Come dormire in aereo dopo lo stress di un volo in ritardo

Se i vostri piani di viaggio sono saltati a causa di una cancellazione o di un consistente ritardo del vostro volo, riuscire a dormire in aereo può essere la soluzione ideale per combattere lo stress accumulato a causa del disagio subito.

Tuttavia, i rumori, la luce del sole e l’ambiente affollato possono ostacolare ulteriormente il tentativo di rilassarsi e prendere sonno. Ecco alcuni accorgimenti che vi permetteranno di affrontare al meglio questo tipo di disagio e di arrivare riposati a destinazione.
1. La scelta del posto a sedere
La collocazione del posto dove siederete a bordo dell’aereo è determinante per avere qualche chances di dormire in volo. Il sedile accanto al finestrino è la migliore scelta, potete appoggiarvi al finestrino e non dovrete alzarvi ogni volta che i vostri vicini di posto devono andare in bagno.
Evitate i sedili nelle ultime file che di solito non si abbassano e sono ubicati in corrispondenza delle uscite di sicurezza. Ricordatevi che le prenotazioni sui siti delle compagnie cosentono, il più delle volte, di scegliere in anticipo il posto che preferite, altrimenti cercate di arrivare con il giusto anticipo in aeroporto per imbarcarvi tra i primi a bordo dell’aereo.
2. Attenzione al bagaglio a mano
Se portate con voi a bordo uno o due bagagli a mano c’è il rischio che siate costretti a posizionarli sotto il sedile (vostro o quello di fronte a voi), il che toglierà spazio alle vostre gambe, compromettendo la comodità del vostro viaggio. Per evitare ciò, è consigliabile portare a bordo due piccole borse piuttosto che il trolley, la valigia rigida con le ruote, che risulta certamente più grande ed ingombrante, anche se rispetta il peso e le dimensioni raccomandate dalle compagnia con cui viaggiate.
3.Evitate caffé, alcolici e cibo pesante
Gli alcolici e i cibi o bevande che contengono caffeina, come il caffè, il tè o la cola, possono tenerti sveglio durante il volo e impedirti di riposare. Evitate di consumare caffé cinque ore prima della partenza, bevete piuttosto un succo di frutta, l’acqua o una tisana. Allo stesso modo evitate alcolici, tè e le sigarette e privilegiate il cibo leggero come legumi, frutta e carne bianca.
4. Il kit per la pennichella in aereo
Per dormire comodamente in aereo occore equipaggiarsi. Ecco cosa non può mancare:
Cuscino cervicale: Il cuscino aiuta a sostenere il collo, anche in caso di turbolenze. E’ consigliabile comprerne uno di buona qualità e sufficientemente compatto da permettervi di svegliarvi all’atterraggio senza il torcicollo, visto che quelli forniti dalle compagnie sono troppo piccoli e poco comodi
Tappi per le orecchie: molto utili per evitare di essere disturbati dal rimore dell’apparecchio in volo o degli passeri in cabina. Anche gli auricolari potrebbero aiutarti a bloccare i rumori circostanti e aiutarti a concentrarti sul tuo riposo.
Mascherina da notte:la mascherina per gli occhi impedisce il passaggio di tutte le luci che potrebbero tenerti sveglio
Indumenti caldi: Quando viaggi in aereo dovresti vestirti a strati e assicurati di avere sempre con te o di indossare una felpa, perché potresti avere freddo a causa dell’inattività e della continua circolazione dell’aria.
Scarpe comode o calze a compressione graduata: Indispensabili per un buon riposo in aereo sono delle scarpe comode, nel caso in cui, invece, sei un soggetto particolarmente a rischio di trombosi venosa profonda, consigliamo l’acquisto in farmacia o negozi di ortopedia delle calze a compressione graduata, usate molto durante i viaggi in aereo, dato che riducono il rischio di sviluppare questo tipo di disturbo tipico dei voli. Difatti, la leggera pressione applicata impedisce il ristagno di sangue nei polpacci.
5. Evitate i sonniferi
Molte persone assumono farmaci o altre sostanze che aiutano a dormire, come gli integratori di melatonina. Ma dovreste prenderli con molta cautela, perché quando sono assunti durante un volo ad alta quota possono provocare coaguli di sangue e quindi la trombosi. Se sentite ugualmente il bisogno di questo “aiuto” per dormire, chiedete al medico qual è il più adatto per voi, prima di decidere di prenderne uno qualunque durante il viaggio. Ad ogni modo,è importante calcolare l’ora in cui decidete di prendere il sonnifero, per evitare di svegliarvi intontiti e stanchi. Se, per esempio, dovete volare da Londra a New York, dovreste prendere la pastiglia nell’orario in cui si dorme a New York, tenendo conto di quel fuso orario. Se invece dovete viaggiare da Londra a Pechino, prendete il sonnifero quando siete a bordo, calcolando l’orario in cui si dorme a Pechino.
6.Rilassatevi
E’ forse il consiglio più importante, se non vi rilassate sarà impensabile riuscire a dormire a bordo dell’aereo. La prima attività utile per rilassarsi già prima del decollo, sarà garantirsi il giusto risarcimento a causa del ritardo subito (vedi www.flycare.eu), puoi fare questo direttamente dal tuo cellulare compilando il modulo on line, fatto ciò tra le attività più comuni ed efficaci per cercare un po’ di relax sono l’ascolto della musica e la lettura di un un buon libro.

published by Flycare

17 maggio 2016

Come dormire in aereo dopo lo stress di un volo in ritardo

Come dormire in aereo dopo lo stress di un volo in ritardo Se i vostri piani di viaggio sono saltati a causa di una cancellazione o […]