Non vuoi separarti dal tuo cane o gatto nemmeno durante le vacanze? Scopri tutto quello che c’è da sapere..

Come ogni anno, a fine estate si fanno i conti con gli abbandoni e le drammatiche storie di migliaia di 4zampe che vengono traditi dai loro padroni in occasione delle vacanze estive.

Ebbene, dal mese di marzo scorso la compagnia aerea americana Delta ha deciso che non trasporterà più cani in stiva ma li farà viaggiare direttamente in cabina insieme ai loro padroni.
Troppi erano i passeggeri che pur di non vedere il proprio animale abbandonato in casa o rinchiuso in una stiva dell’aereo decidevano di non viaggiare, e così la compagnia ha deciso di correre ai ripari. La rivoluzione ovviamente non riguarda quelli di grossa taglia, che però si potranno spostare assisiti da personale addetto alla loro sicurezza. Una scelta, quella di Delta, che va incontro alle esigenze dei padroni, dettata dal pieno rispetto dei diritti degli animali, e che probabilmente stimolerà i “competitors” a orientarsi nella stessa direzione
In pratica, con Delta, alcuni animali di piccola taglia possono viaggiare in cabina con il passeggero (“carry on pet”), mentre per tutti gli altri è richiesto il trasporto con Delta Cargo (“Ship your pet with Delta Cargo”), che prevede particolari standard e misure per il trasporto degli animali. Dal 1 marzo 2016, gli animali domestici non ammessi in cabina sono spediti come merci con questo sistema. “Molti di noi in Delta sono amanti degli animali, sappiamo che sono importanti membri delle famiglie – spiega Bill Lentsch, senior vice president – airport customer service and cargo operations della compagnia – Questo cambiamento assicurerà un servizio di alta qualità e affidabile per gli animali domestici quando i loro proprietari sceglieranno di spedirli con Delta Cargo”.

Vediamo ora cosa è importante ricordare per l’accesso a bordo dell’aeromobile di cani e gatti:

  • Per viaggiare in UE, i cani e i gatti devono essere muniti di:
    passaporto rilasciato da un veterinario, che riporti le vaccinazioni e lo stato di salute dell’animale
    tatuaggio leggibile o sistema elettronico di identificazione (transponder)
  • Per viaggiare nel territorio Nazionale cani e gatti devono essere muniti di:
    Tessera Sanitaria e microchip
  • Gli animali di età inferiore ai 3 mesi, quindi non ancora sottoposti al vaccino antirabbico, non possono viaggiare in Europa;
  • E’ opportuno verificare presso l’Ambasciata, il Consolato o consultando il Travel Information Manual della IATA eventuali disposizioni o restrizioni del Paese in cui ci si reca;
  • Nel Regno Unito e in Irlanda non è consentito il trasporto di animali
  • Per trasportare cani o gatti in BRASILE è necessario il certificato zoosanitario internazionale (CZI)
  • E’ quasi sempre ammesso l’accesso in cabina di cani guida per non vedenti, purché muniti di museruola e guinzaglio.

Ad ogn modo, al di là di quanto sopra previsto non esiste una regolamentazione unica per tutte le compagnie aeree riguardo le specifiche modalità di trasporto. Difatti, ogni compagnia aerea può stabilire diverse tipologie e dimensioni della gabbietta utilizzata per il trasporto dell’animale, diverso peso oltre il quale l’animale va posizionato in stiva e diverso numero di eventuali animali accettati in cabina o la possibilità di farli uscire o meno dalla gabbietta, ecc.

Solitamente, gli animali che viaggiano in stiva sono quelli di grossa taglia, i quali, devono viaggiare in gabbie rinforzate, e il trasportino deve per legge consentire all’animale di stare in una posizione comoda, deve essere ben aerato, impermeabile, resistente e sul fondo deve essere presente un telo e/o altro materiale assorbente. L’animale non deve avere né guinzaglio né museruola e questi accessori non devono essere neppure lasciati all’interno del trasportino.

Vediamo nello specifico come alcune compagnie aeree regolano le modalità di trasporto degli amici a quattro zampe:

La compagnia aerea low cost più popolare EasyJet non ammette animali, né nel bagaglio a mano né nella stiva, mentre cani guida o da accompagnamento possono viaggiare su voli selezionati.

Sui voli Vueling, invece, non è ammesso il trasporto di animali in stiva, mentre, sono ammessi in cabina esclusivamente animali quali cani, gatti, uccelli (esclusi rapaci), pesci e tartarughe da acquario. Non sono ammesse altre famiglie di animali quali roditori, mammiferi lagomorfi (es. conigli), animali da fattoria né animali che possano emettere odori (puzzole) o suoni molesti per il resto dei passeggeri o che possano mettere in pericolo la sicurezza a bordo dell’aeromobile.
L’animale dovrà viaggiare in un apposito contenitore da viaggio non rigido e provvisto di fori per la respirazione e fondo impermeabile.
Il contenitore non potrà superare le dimensioni massime di 45 cm di lunghezza, per 39 di larghezza e 21 d’altezza, mentre il peso massimo consentito (compreso l’animale e gli eventuali accessori) è di 8 Kg.

A bordo dei voli Meridiana è consentito esclusivamente il trasporto di cani, gatti, volatili, conigli, porcellini d’india, criceti e furetti.
Per il trasporto in cabina l’animale deve rimanere per tutto il viaggio in un trasportino che non superi le seguenti dimensioni: cm 48x33x29 ed il peso totale (compreso il cibo e il trasportino stesso) non deve superare i 10 kg. Per gli animali si peso superiore ai 10 Kg è ammesso il trasporto in stiva.

Sui voli Volotea è possibile portare a bordo gatti e cani, mentre non sono ammessi altri animali.
L’animale deve essere trasportato in una borsa o contenitore chiuso, dalle dimensioni massime di 50x40x20 cm ed il peso massimo del cane o del gatto deve essere di 8 kg, compresi il contenitore e gli accessori necessari.
Ciascun passeggero può portare con sé al massimo un animale e sarà consentita la presenza di massimo 2 animali a bordo. Pertanto, durante la fase di prenotazione bisognerà verificare la disponibilità di posti per il proprio animale. Non è ammesso il trasporto di animali in stiva.

Ryanair non trasporta animali ad eccezione dei cani guida su talune rotte.

Sui i voli Alitalia, invece, sono ammessi in cabina animali fino a un massimo di 10 Kg, gabbia compresa, con un trasportino di dimensioni pari a 24x40x20, mentre quelli con un peso fino a 75 Kg devono essere sistemati in stiva. Una volta giunti in aeroporto basta fare il check-in e attendere che l’amico a quattro o a due zampe venga preso in consegna dal personale della compagnia.
Con Lufthansa, un cane o un gatto possono essere trasportati in cabina all’interno della gabbietta (dimensioni massime 55 x 40 x 23 centimetri, anche questa impermeabile e a prova di morso) e il peso massimo dell’animale più il trasportino non deve superare gli 8 Kg. Gli animali di grossa taglia, che quindi non possono essere trasportati in cabina, viaggiano con Lufthansa in appositi contenitori in una zona climatizzata della stiva merci, mentre i cani guida per non vedenti e non udenti e gli altri cani di servizio possono essere trasportati gratuitamente in cabina su tutti i voli, a patto che la loro presenza venga comunicata per tempo.

Infine, per chi deve affrontare un lungo viaggio trasportando un animale è bene che verifichi eventuali ritardi o cancellazioni prima di recarsi in aeroporto, difatti una tale eventualità potrebbe recare non poco stress al vostro piccolo compagno di viaggio oltre che a voi stessi. In tali casi, infatti, consigliamo di contattare con anticipo la compagnia aerea e chiedere di eventuali scioperi o cambi di orario. Nel caso in cui, invece, la cancellazione o il ritardo non vengano comunicati con anticipo sarebbe opportuno oltre a prendersi cura del proprio animale attraverso l’utilizzo degli appositi kit da viaggio anche compilare il modulo per il rimborso del disagio subito dal passeggero che trovate su www.flycare.eu.
Inoltre è bene verificare se il volo prevede scali con conseguenti cambi di compagnia aerea o di aeromobile, difatti, i trasferimenti potrebbero comportare stress e rischi per l’animale, il quale potrebbe anche essere bloccato nel Paese di transito per dei controlli sanitari.

Per ulteriori informazioni consigliamo di consultare la pagina Termini e Condizioni delle singole compagnie aeree in materia di trasporto animali.

published by Flycare

9 giugno 2016

Non vuoi separarti dal tuo cane o gatto nemmeno durante le vacanze? Scopri tutto quello che c’è da sapere..

Non vuoi separarti dal tuo cane o gatto nemmeno durante le vacanze? Scopri tutto quello che c’è da sapere.. Come ogni anno, a fine estate si fanno i […]