Salire a bordo di un aeroplano è cosa semplice. Chi di noi, infatti, non ha volato almeno una volta nella vita?
Che sia stato un viaggio breve o uno più lungo, poco importa. Ogni compagnia aerea ha segreti e mille sono le curiosità che potrebbero intrigarvi. Siete pronti a scoprirne alcune insieme a noi?

I pasti dei piloti

Come rivela Dagospia, ai due piloti di un aereo non viene mai servito lo stesso pasto. Qualcuno si domanderà “perché?“, e la risposta non è “questione di gusto“.
Il motivo è legato alla sicurezza. Se uno dei pasti dovesse essere avvelenato, oppure avariato, o ancora dovesse fare male al suo consumatore, l’altro potrebbe in tranquillità continuare a svolgere il proprio lavoro.

Il posto in cui sedere

Nel corso del tempo le distanze tra i sedili, anteriore e posteriore, si sono ridotte. Non siete cresciuti voi, non iniziate a sognare!
Ridurre lo spazio – anche solo di pochi centimetri – per fila consente infatti di massimizzare la carenza dell’aeromobile. Così facendo si è riusciti ad inserire almeno una fila di passeggeri in più per volo.

Cuffie e caffè

Sempre stando a quanto dichiarato da Dagospia, sarebbe meglio non bere il caffè a bordo e non usare le cuffiette offerte.
Scettici a riguardo, vi raccontiamo cosa dice il sito di gossip: le caraffe vengono raramente pulite per bene, mentre le cuffie sono probabilmente quelle usate da altri, recuperate e rimpacchettate.
Con tutti i dubbi del caso, passiamo alla prossima curiosità?

Curiosità Segreti Aeree

Igiene a tavola

Restiamo nel campo igiene. Spesso e volentieri, come per chi viaggia sui treni, è un problema toccare il mobilio a bordo. Quante volte sarà stato pulito? Ed un tavolino d’aereo?
Ecco, la risposta arriva da sola.
Meglio pulirselo da soli prima di pranzare o di poggiarci su di tutto. Una salvietta igienizzante potrebbe andar bene.

Porte del bagno che si aprono

Nessuno verrà a controllarvi mentre siete in meditazione, in bagno. State tranquilli.
Ma in caso di necessità i moderni velivoli consentono facilmente all’equipaggio di sbloccare le porte del bagno dell’aereo. La sicurezza, in volo, prima di tutto.

Essere sempre gentili

Non è un segreto da applicare solo sui voli, bensì nella vita quotidiana. La gentilezza ripaga sempre.
Sorridere, essere cortesi, avere un’attenzione verso chi ci accoglie (lo staff) ripaga.
Anche loro saranno gentili con noi e, chissà, potendo fare un’attenzione, che la facciano davvero con piacere?

Costi supplementari, ci sono!

Molte volte il low cost è un inganno!
Capita spesso di imbattersi in biglietti economici, ma se dovessimo portare una valigia?
Sapete già come va a finire, vero? Ottimizzare i costi è la prima regola, per le compagnie aeree. Ed un aereo pieno è la soluzione migliore.
Comprare un biglietto a pochi spicci invita a volare, i denari da sborsare per tutto l’accessorio sono in realtà il guadagno, reale e pulito, delle compagnie aeree. Questioni di marketing…

Trasporti… gelidi

Sui voli commerciali si imbarcano anche… pacchi gelidi. No, non parliamo di surgelati, ma di cadaveri che, opportunamente sigillati, fanno ritorno a casa per la tumulazione.
È una curiosità un po’ macabra, ma sono passeggeri che non si lamentano, quindi…

Abbassiamo le luci

Le luci al decollo e all’atterraggio si abbassano, ci avete mai fatto caso?
Non è una coincidenza, bensì una prassi di sicurezza. Le luci più basse consentono allo sguardo di esser pronto in caso di problemi, evacuazioni o interventi estremi da compiere. La sicurezza è sempre la cosa più importante quando si vola!

Curiosità Segreti Aeree

Cellulare si, cellulare no

La questione cellulare è da sempre incredibile. Cosa bisogna farne? Chi dice “spegnilo“, chi dice “non fa nulla“. Decidiamoci, una buona volta.
Le frequenze degli smartphone disturbano le comunicazioni aeree, pare sicuro. Problemi o falle legati allo smartphone causano, o meglio, potrebbero causare, problemi evidenti alla comunicazione in volo e alla strumentazione di bordo. Meglio spegnerli, quindi.
A quanto pare il problema maggiore, nonostante le precauzioni, si ha per le apparecchiature dei gestori telefonici che, agganciando e sganciando celle, vanno in tilt. Meglio spegnerli, si. Meglio starsene buoni per qualche ora godendosi il silenzio del volo, e perché no, facendo amicizia con qualche compagno casuale di viaggio.

Voli cancellati?

Se vi cancellano il volo che fate? State li fermi a guardare il vuoto? No. Muovetevi quanto prima.
Chiamate il servizio clienti della vostra compagnia aerea e attivatevi per trovare una soluzione adeguata.
Oppure, se volete approfondire la questione leggete questi articoli sul blog: Voli cancellati o in ritardo per sciopero? – Volo in ritardo: come chiedere un risarcimento

22 maggio 2017
Curiosità Segreti Aeree

Curiosità e segreti delle compagnie aeree

Salire a bordo di un aeroplano è cosa semplice. Chi di noi, infatti, non ha volato almeno una volta nella vita? Che sia stato un viaggio […]