Non si vola con i leggings su United Airlines

Cosa bere in volo Volare cosa bere
Viaggiare in aereo: cosa è meglio bere?
12 marzo 2017
Curiosità Segreti Aeree
Curiosità e segreti delle compagnie aeree
22 maggio 2017
Leggings United Airlines

Anche in volo c’è un dress code. A due ragazze è stato vietato di salire a bordo di un aereo della United Airlines perchè vestite in modo “non consono”.

E’ accaduto negli Stati Uniti d’America, precisamente a Denver. A due ragazze lo staff della United Airlines ha impedito l’imbarco perchè il loro abbigliamento è stato reputato non consono al dress code dell’azienda.
L’accadimento non è certo un caso eccezionale, anche ad una bambina di dieci anni era stato chiesto di non imbarcarsi per via dell’abbigliamento. I genitori, però, erano prontamente intervenuti cambiandole vestiti.

Il caso delle due ragazze in leggings ha avuto, però, la fortuna di esser stato documentato in diretta da un’attivista, Shannon Watts. Dopo aver assistito alla scena, immediato è stato il lancio nell’etere di un tweet.

Non si vola con i leggings United Airlines

Indubbio l’invito a reagire, o meglio, a boicottare la compagnia aerea. Compagnia che non ha tardato a rispondere.
La United Airlines ha deciso infatti di sostenere la propria scelta di impedire l’accesso all’aereo alle due ragazze, potendo rifiutare di fornire il servizio di viaggio ai passeggeri, come indicato nel contratto di trasporto, non vestiti in modo conforme alle regole dell’azienda.
Scelte lecite, ancor di più se si indaga la questione più a fondo.

Non si vola con i leggings United Airlines

Le due ragazze non erano viaggiatrici standard.
Le vittime delle politiche aziendali, si è scoperto poi, erano viaggiatrici “United Pass Riders”, ovvero utilizzatrici di biglietti regalo da parte di parenti, dipendenti dell’azienda.
Come è stato spiegato poi i valori aziendali sono fondamentali e coloro i quali viaggiano in qualità di dipendenti, o con biglietti di tipo “Pass Riders”, sono considerati rappresentati d’azienda. C’è quindi obbligo di adottare un dress code tale da non cozzare con i valori proposti. I viaggiatori normali, infatti, non sono soggetti agli stessi vincoli.

La polemica ha portato la United Airlines a scrivere ancora sulla questione: “A tutte le nostre clienti, i vostri leggings sono i benvenuti!”.