In alcuni casi, viaggiare può rivelarsi davvero costoso. In questo articolo abbiamo voluto fare una prima selezione di mete piuttosto costose – ma accessibili magari dopo un po’ di sacrifici e risparmi – e quelle davvero raggiungibili solamente dai ricchissimi, quei pochi che possono davvero permettersi ogni cosa!

Viaggiare può costare caro

Alcune mete di viaggio possono essere davvero costose. Ma se alcune hanno costi che con risparmio e sacrificio possono essere coperti, altre invece sono solo appannaggio di coloro che detengono la maggior parte del patrimonio economico mondiale.

Iniziamo da quelle che possono essere ancora accessibili, magari risparmiando sul volo e sull’hotel e scendendo a diversi compromessi, pur godendo di una vacanza memorabile.

Oslo (Norvegia)

Nemmeno a dirlo, tra le città più care al mondo per i turisti c’è Oslo, la capitale norvegese, che vede i suoi prezzi del 20% più alti di qualsiasi altra città europea, che però sono compensati da ottimi servizi che persino Stoccolma, Compenhagen e Londra possono sognare.

Per risparmiare un po’ sui costi, potete approfittare delle offerte delle compagnie low cost e di siti che radunano ristoranti e hotel particolarmente accessibili nella fredda Capitale del Nord Europa – che comunque non è più la città in assoluto più cara al mondo, anche se rimane in posizioni piuttosto alte.

Zurigo (Svizzera)

Dal punto di vista italiano, comunque, non serve andare molto lontano per trovare una città costosa: nella vicina Svizzera, infatti, è presente Zurigo che fa pagare molto cari la sua aria pulita e i suoi paesaggi stupendi. E questo anche solo un finesettimana.

Complice anche il Franco Svizzero, a Zurigo costano tanto alberghi, ristoranti, mezzi pubblici e taxi che ad oggi sono tra i più cari al mondo. Per risparmiare, quindi, meglio andare nella città nel periodo compreso tra maggio e ottobre, quando la si può girare in bicicletta. La città infatti dispone di duecento biciclette a noleggio.

New York City (New York, USA)

Che la Grande Mela non fosse particolarmente economica si sapeva. A New York sono cari soprattutto hotel e ristoranti, che se sono economici di solito non sono particolarmente raccomandabili. Per il resto, sistemazioni di lusso o anche medie sono molto più care rispetto a qualsiasi posto negli Stati Uniti.

Fortunatamente molti musei sono gratuiti, e recentemente la compagnia area Norwegian ha allestito dei voli low cost (se paragonate ai soliti voli) dall’Europa alla città americana. Un paradosso pensare che sia una compagnia norvegese a farlo, quando abbiamo appena inserito Oslo tra le città più care!

Isola di Bora Bora (Polinesia Francese)

Molto cara – al punto da essere molto amata dai VIP, per la bellezza del suo paesaggio – è l’isola di Bora Bora, parte della Polinesia Francese. Un’isola tropicale e mozzafiato, vincitrice di tanti riconoscimenti che, ovviamente, i turisti devono pagare.

I voli per questa località e gli hotel sono davvero cari. Meglio puntare su alberghi “normali”, e soprattutto meglio non andarci durante l’alta stagione, quindi da dicembre a febbraio: in questo periodo, infatti, l’isola è molto più abbordabile.

Sydney (Australia)

Altra città anglosassone, questa volta australiana. Complice la maggiore distanza, forse, sembra che – secondo un’analisi di Deutsche Bank – un weekend a Sydney sia più costoso di un weekend a New York (ma chi è che si fa solo un weekend dopo tutte quelle ore di volo?!).

Per risparmiare un po’ si poò puntare sui BYO – Bring Your Own, dei posti in cui potete portarvi da bere da casa. Nei paesi anglosassoni, UK compreso, le bevande sono tendenzialmente care.

Tokyo (Giappone)

La capitale giapponese è un’altra città famosa anche per essere molto costosa, così come costoso è il Giappone in generale. Tokyo è cara in tutto: hotel, ristoranti e shopping. Meglio confrontarsi su forum e gruppi su Facebook, per avere consigli di ristorantini e locali tipici dove vanno gli abitanti a mangiare e che quindi costano un po’ meno.

Londra (Regno Unito)

Londra e tutta la Gran Bretagna – anche la Scozia, s’intende – sono molto costose. La metropoli inglese ha numerosi servizi, e 60 ristoranti Michelin, ma tutto, anche il trasporto ferroviario è davvero caro.

Fortunatamente ci sono tanti alberghi e voli low cost, e i musei sono per lo più gratuiti.

Monte Carlo (Principato di Monaco)

Il minuscolo Principato sulla Costa Azzurra, per la sua conformità di meta VIP e per i suoi Casinò, è ovviamente carissimo: un giro in barca costa anche 100 Euro. Fortunatamente è piccolo e molto vicino a Nizza, decisamente più economica e dal momento che il Principato si visita in un giorno potrete risparmiare tanto per vedere altre cose nella bellissima zona della Provenza Francese.

Mete per pochissimi

Passiamo ora a delle mete da sogno, che solo pochissime persone possono comprarsi. Si tratta delle 10 vacanze in assoluto più costose del mondo, nei casi più economici fattibili solamente una volta nella vita.

Iniziamo, e vediamo se riuscite a resistere per leggere fino in fondo.

Girare il mondo in Jet Privato

Che bello sarebbe avere un jet tutto per sé e girarsi il mondo in circa un mesetto! Un itinerario che fa tappa in tantissime mete blasonate e iconiche, come Machu Pichu (Perù), l’Isola di Pasqua, Sydney e Instambul. Certo: se avete $108.500 (a persona) è tutto per voi!

Un’isola privata

Tra le vacanze più care del mondo c’è un pacchetto con volo, ovviamente, in jet privato e che ha come destinazione Parrot Cay by COMO a Turks and Caicos. Si tratta di un’isola privata dei Caraibi del Nord, una delle più celebri.

Da qui ovviamente non può mancare un viaggio rilassante in un superyacht di 50 metri dotato di cinema, cantina, e palestra, una crociera di cinque giorni. I restanti si passano nella casa di Donna Karan e Parrot Cay, i proprietari dell’isola, che hanno edificato la villa su delle bellissime spiagge e su un mare trasparente.

Il costo è la modica cifra di $494.000 a coppia, per 10 giorni.

Un Safari che non finisce mai

Altra vacanza molto dispendiosa è un Safari di 111 giorni, che tocca 12 Nazioni e che offre la possibilità di osservare 18 tra le specie più a rischio di estinzione, come i Rinoceronti Bianchi in Kenya, le Tigri indiane, gli orsi polari del Polo Nord e le tartarughe giganti delle Galapagos.

Il prezzo? $1.000.000, di cui 100.000 come donazione ai centri di salvaguardia e conservazione delle specie animali in via d’estinzione.

Un’isola privata – parte seconda

Se l’idea dell’isola privata di Parrot Cay vi è piaciuta, magari potete fare un bis di una settimana in quella  di David Copperfield, un mago. Si chiama Musha Cay ed è uno dei luoghi più nascosti della Terra, ma ovviamente (essendo così costosa) è fornita di ogni servizio disponibile.

È un arcipelago parte delle Bahamas, che Copperfield ha trasformato in un albergo di lusso per 12 persone (24 con costi extra). Se volete prenotare il costo è di $402.000.

Ancora, nel Pacifico del Sud si trova l’isola di Laucala, anch’essa ovviamente privata. Chi la possiede Dietrich Mateschitz, magnate austriaco e co-proprietario dell’azienda Red Bull. L’isola fa parte dell’arcipelago delle Fiji, ed è accessibile solo con aereo privato.

Un soggiorno di una settimana viene $1.068.000,79. E non dimenticate i 79 centesimi!

A testa in giù

Ovviamente è una battuta (la Terra non è piatta, e la gravità non ci fa accorgere delle varie pendenze). Ma tra le mete più costose – anche se forse niente in confronto al resto – è l avisita del Whichaway Camp, nel Polo Sud.

Basta raggiungere Cape Town, in Sud Africa, e poi iniziare la spedizione in Antartide con degli esploratori esperti, nel continente più misterioso e meridionale del globo. La vacanza dura 9 giorni in un eco lodge, al modico prezzo di $71.000 (a persona).

Sicuramente, però, l’esperienza è indimenticabile.

La città fantasma

Molto suggestiva – e certamente costosa – è una vacanza nell’antica città mineraria di Dunton Hot Springs, Colorado (USA). Un’opportunità per 44 persone che spendendo $147.000 possono passare una settimana in una città tutta per loro, oggi fantasma e che ha visto i suoi ultimi abitanti nel 1918.

Oggi è stata restaurata ed è un luogo dove ci si può dimenticare del resto del mondo, con anche delle sorgenti naturali d’acqua calda che apportano tantissimi benefici e relax.

Il Tour dei Palazzi Indiani

Tra gli Imperi più ricchi e fastosi del passato c’è sicuramente l’enorme Impero Indiano, i cui palazzi, le cui corti, le cui fortezze ne rievocano lo splendore. Ogni costruzione è un portale temporale della Cultura e della Storia Indiana.

Esiste un tour di 9 giorni, che ve li fa visitare tutti. Ed è in assoluto la vacanza più costosa del mondo: $1,6702milioni. Spendendo questa cifra risiederete 3 giorni a testa in questi palazzi: Lake Palace a Udaipur, Umaid Bhawan Palace a Jodhpur, e Rambagh Palace a Jaipur.

Allora, quale avete intenzione di scegliere?

 

28 Febbraio 2019
Le città più costose del mondo

Le mete più costose del mondo (e quelle costosissime)

In alcuni casi, viaggiare può rivelarsi davvero costoso. In questo articolo abbiamo voluto fare una prima selezione di mete piuttosto costose – ma accessibili magari dopo […]
28 Febbraio 2019
Rimborso sovrapprezzo del biglietto Ryanair e WizzAir

Multa per Wizz Air e Ryanair: il bagaglio a mano è gratis

Il bagaglio a mano deve essere gratuito. La pratica commerciale applicata dalle due compagnie low cost Wizz Air e Ryanair è scorretta. Multa per entrambe. Vediamo […]
21 Febbraio 2019

Lavorare per Ryanair ed EasyJet: l’esperienza di Simona

Diventare assistente di volo è il sogno di tanti ragazzi, a volte, è solo un’opportunità di lavoro come un’altra che però dà la possibilità di viaggiare […]
18 Febbraio 2019
Come lavorare per una compagnia aerea

Come lavorare per una compagnia aerea

Il vostro sogno è poter essere costantemente in volo, in viaggio, e magari avere sconti nei vostri viaggi vacanzieri lavorando per una compagnia aerea? Forse è […]
11 Febbraio 2019
Lavorare per Fly Emirates: il racconto di una ex assistente di volo

Lavorare per Fly Emirates: il racconto di una ex assistente di volo

In tanti si chiedono com’è poter lavorare per una delle compagnie aeree più famose del mondo. Noi abbiamo avuto il piacere di intervistare una ex assistente […]
5 Febbraio 2019
Le città più economiche in europa

Le città più economiche in Europa

Voglia di viaggiare, senza però spendere molto? Meglio allora restare in Europa. Nel nostro continente, grazie alla nostra plurimillenaria storia, abbiamo una lunga lista di stupende […]
5 Febbraio 2019
voli economici: come trovarli

Voli economici: trovarli è facile, basta essere furbi. Scopri come..

Volare risparmiando è possibile. Grazie alla falla delle compagnie aeree e agli algoritmi dei motori di ricerca è possibile risparmiare tantissimo sul prezzo del biglietto. Ma […]