Grazia Maietta

Ogni giorno nei cieli sfrecciano milioni di aerei molti dei quali purtroppo sono in ritardo. Vi siete mai chiesti perché si verificano così tanti ritardi?

Ci possono essere varie cause come guasti tecnici e maltempo, ma oggi in questo articolo vi sveliamo che una delle principali responsabili è la Francia.

LA FRANCIA E’ UNA DELLE PRINCIPALI RESPONSABILI DEI RITARDI AEREI. Il 13 giugno 2018 è stato presentato un rapporto dal senatore Vincent Capo-Canellas. Vincent fa parte del Mouvement Democrate, ovvero un partito centrista che supporta Macron. Dal rapporto elaborato da una commissione del parlamento francese è emerso che un terzo dei ritardi nei voli aerei in Europa causati da problemi al controllo dei voli si deve alla Francia.

Dal rapporto è emerso, inoltre, che tra il 2004 e il 2016 ci sono stati ben 254 giorni di sciopero da parte dei controllori di volo francesi. Gli italiani, invece, hanno scioperato per soli 37 giorni e i greci per 46. Sono delle cifre molto differenti tra i vari paesi europei. Il Guardian ha sottolineato che i controllori di volo francesi hanno uno stipendio di circa 5000 euro al mese. Normalmente, lavorano solo per tre giorni alla settimana ed hanno gli altri liberi.

Perché ci sono ritardi aerei? Una delle cause maggiori è la Francia

LE CAUSE DEI RITARDI AEREI DOVUTI AI CONTROLLORI FRANCESI. Leggendo attentamente il rapporto si evince che il controllo dei voli in Francia comporta per le varie compagnie aeree delle spese extra, si parla di circa 300 milioni di euro. Nel rapporto ci sono anche delle percentuali e delle statistiche. Una delle più interessanti riguarda la percentuale di ritardo aereo dovuto alla Francia. Nel 33 per cento dei casi in un ci sono ritardi aerei in Europa la colpa è della Francia.

Ma vediamo perché ci sono queste problematiche in Francia. Capo-Canellas ha affermato che la colpa è delle attrezzature che sono molto vecchie. Questo non quadra con i 2 miliardi di euro che sono stati investiti nel 2011 proprio per rinnovare le attrezzature. Un’altra causa è sicuramente lo sciopero del personale, dei controllori di volo francesi. Un altro fattore è l’aumentare dei voli (3,1 milioni di voli in Europa, il 4% in più rispetto al 2016) e il numero del personale è sempre lo stesso ovvero circa 4000 impiegati.

Perché ci sono ritardi aerei? Una delle cause maggiori è la Francia

Nonostante ci siano molti ritardi aerei, la sicurezza dei voli è sempre garantita. Si può parlare di ritardi e disagi causati dai ritardi aerei, ma mai di pericoli. Inoltre, Capo-Canellas aggiunge che probabilmente per avere dei miglioramenti bisognerà aspettare un po’ di tempo, sperare in più assunzioni e in un miglioramento delle attrezzature.

Per ritardi di voli e bagagli smarriti potete sempre contare su Flycare.

Potrebbe interessarti:

21 giugno 2018
Francia responsabile dei ritardi aerei delle ultime settimane

Francia responsabile dei ritardi aerei delle ultime settimane

Ogni giorno nei cieli sfrecciano milioni di aerei molti dei quali purtroppo sono in ritardo. Vi siete mai chiesti perché si verificano così tanti ritardi? Ci possono […]
14 giugno 2018
Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa: come raggiungerli

Aeroporti di Milano Linate e Milano Malpensa: come raggiungerli

Gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa sono due scali molto importanti a livello nazionale e internazionale. In questo post cercheremo di darvi tutti i consigli […]
5 giugno 2018
Comprare biglietti aerei a prezzi scontati si può con Air Ticket

Comprare biglietti aerei a prezzi scontati si può con Air Ticket

Comprare biglietti aerei a prezzi scontati poco prima della partenza è possibile grazie alla nuova app Air Ticket. Scoprite di che cosa si tratta e come […]
29 maggio 2018
Bagagli Ryanair

Ancora aria di cambiamenti nel mondo Ryanair, tutte le novità

L’aria di cambiamenti nel mondo Ryanair sembra non essersi placata dopo il cambiamento della policy sui bagagli a gennaio. Occhio alle possibili modifiche in futuro sui […]
22 maggio 2018
Più voli in orario grazie alla tecnica "schedule padding"

Più voli in orario grazie alla tecnica “schedule padding”

I voli in ritardo miracolosamente si trasformano in voli in orario, vi siete mai chiesi perché e da cosa deriva? Ve lo sveliamo noi in questo […]
15 maggio 2018

Myrna Herzog perdona Alitalia. L’intervista esclusiva

Vi ricordate della musicista Myrna Herzog e della sua viola distrutta da Alitalia? Abbiamo avuto il piacere di intervistarla e chiederle di più sulla sua esperienza […]
9 maggio 2018
La Sun Country lascia a terra più di 250 passeggeri

La Sun Country lascia a terra più di 250 passeggeri

A causa di pessime condizioni metereologiche la Sun Country ha cancellato l’ultimo volo della stagione lasciando a terra più di 250 passeggeri in Messico. Il volo […]
1 maggio 2018
Il nuovo rivoluzionario TWA Hotel presto al JFK Airport a New York

Il nuovo rivoluzionario TWA Hotel presto al JFK Airport

Le innovazioni non sono mai abbastanza quando si parla di aeroporti e di hotel. L’anno prossimo verrà inaugurato il nuovo rivoluzionario TWA Hotel presso l’aeroporto internazionale […]
26 aprile 2018
IATA Legal Symposium a Bangkok e la Canadian Transportation Agency

IATA Legal Symposium a Bangkok e la Canadian Transportation Agency

L’incontro più atteso nel mondo dei trasporti aerei si è tenuto a Bangkok dal 27 febbraio al primo marzo. Lo IATA Legal Symposium è l’incontro mondiale […]
17 aprile 2018
Sempre più donne al comando dei voli: ma quante sono le donne pilota?

Sempre più donne al comando dei voli: ma quante sono le donne pilota?

Avete mai preso un volo pilotato da una donna? Esistono donne pilota? Da anni ormai si è raggiunta la parità tra i sessi, ma non proprio […]
x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto Privacy Cookie