I deserti della California

I deserti della California

meravigliosa strada che percorre il deserto della California

Vorresti visitare uno dei luoghi turistici più in voga del momento? Ti piacerebbe scoprire ogni singola duna di sabbia della Death Valley? Leggi l’articolo per scoprire i deserti della California. 

 I deserti, soprattutto quelli della California, esercitano un’attrazione molto forte sugli avventurieri tanto spirituali quanto ecologisti. Sempre più persone, infatti, decidono di esplorare questa zona della California per scoprire ogni segreto. 

Ecco tutto quello che c’è da sapere sul deserto della California. 

mappa illustrata della California

 

IL DESERTO: caratteristiche 

 La vasta area, nota ai californiani come “il deserto”, in realtà ne racchiude ben due: 

  • la Death Valley più a settentrione e il deserto del Mojave più arido proprio perché la Sierra blocca le precipitazioni a ovest; 
  • più a sud, il deserto Joshua Tree e Anza-Borrego, piccola parte del Deserto del Colorado, che a sua volta fa parte del Deserto di Sonora. 

 Il deserto della California è davvero una terra di estremi. Infatti, in estate le temperature diurne salgono fino a 45-50° C per precipitare poi, durante la notte, a 5-10°. 

 L’acqua è assente per la maggior parte dell’anno. In primavera, invece, le piogge violenti e improvvise trasformano il paesaggio nel giro di una notte. Sono proprio questi elementi a rendere ancora più seducente il deserto per i californiani e non solo. A partire degli anni 20, Hollywood è rimasta incantata dall’oasi di Palm Springs. Negli ultimi anni la località è tornata di moda e attrae non solo i ricchi e famosi ma anche gli indovini della New Age e un piccolo ma crescente gruppo di persone che vengono ad ammirare la sua architettura modernista. 

scorcio delle montagne del deserto con terra rossa

Gli estremi del deserto hanno forgiato un’ecologia molto eterogenea. Infatti, all’estremo nord si estende la Owens Valley con la sua caratteristica polvere chiara, diretta conseguenza del prosciugamento operato da Los Angeles. 

 Ecco, le attrazioni da non perdere nel deserto della California: 

  • il paesaggio lunare unico della Death Valley. Di tutte le singolari meraviglie geologiche del deserto, quella che rimane più impressa è forse il tragitto lungo la Valle della Morte sulla Calif 190 attraverso le polverose Paramint Mountains. E’ una discesa grandiosa, il modo migliore per apprezzare l’intera estensione del Death Valley National Park; 
  • arrampicata su roccia e trekking nel Joshua Tree National Park, un parco di ben 325.000 ettari, il cui protagonista indiscusso è l’albero di Joshua una pianta dal bio-morfismo talmente astratto che potrebbe essere stato disegnato da un artista pazzo. Infatti i suoi rami sono attaccati al tronco ad angolo retto e ripiegati, poi, verso l’alto; 
  • un giro sul The Palm Springs Aerial Tramway tra le montagne; 
  • in bici lungo la faglia di San Andreas; 

meravigliosa strada che percorre il deserto della California 

  • locali Rat Pack alla moda a Palm Springs. L’oasi americana per antonomasia nacque nel 1885, quando un avvocato di San Francisco fondò una stazione climatica nel luogo in cui avevano abitato i Cahuilla. Scelta negli anni Venti come rifugio da celebrità del calibro di Rodolfo Valentino e Marlene Dietrich, riproposta come dimora permanente di ultra ricchi da Bob Hope a Frank Sinatra, Palm Spring deve il suo fascino a un fatto molto semplice: possiede l’acqua, risorsa assente nelle altre zone del deserto della California; 
  • trekking sud fantastici canyon dell’oasi vicino Palm Spring; 
  • gli animali del deserto e le piante da tutto il mondo al Living Desert. Qui, gli amanti degli animali, possono adottare un cucciolo del deserto per un anno e contribuire così al mantenimento della zona; 
  • la pesca e un giro in barca su un vasto lago occidentale, il Salton Sea che si trova a 50 chilometri a sud di Palm Spring. Uno specchio d’acqua formatosi nel 1905 quando il fiume Colorado straripò dalla vicina Yuma, in Arizona, e defluì incontrollato per quasi due anni in un bacino desertico di 56 chilometri per 24, senza alcun sbocco naturale. 

oasi dove riposarsi nel deserto della California 

Author: Cristina

VERIFICA IL RISARCIMENTO
X