I viaggi in aereo possono essere una minaccia per l’ambiente

I viaggi in aereo possono essere una minaccia per l’ambiente

Con l’avvento delle compagnie low cost, le tante rotte e aeroporti che si sono sviluppati negli anni è davvero molto facile prendere un aereo per percorrere brevi distanze. Ma, è possibile evitare di prendere gli aerei optando per mezzi alternativi riducendo le impronte di carbonio? Scopriamo quali sono i pareri di vari gruppi di attivisti che si battono per la tutela dell’ambiente.

I viaggi in aereo possono essere una minaccia per l’ambiente: le impronte di carbonio e i danni collaterali

Uno studio condotto dall’International Council on Clean Transportation ha affermato che nella maggior parte dei casi i viaggi in aereo non sono una minaccia per l’ambiente. Bisognerebbe, però, cercare di capire quali sono i viaggi di piacere che potrebbero essere evitati prendendo un altro mezzo di trasporto. In America le impronte di carbonio non sono generate in maggioranza dai viaggi che vengono fatti in aereo.

Il gruppo di attivisti chiamati Fridays for Future ritiene che i viaggi in aereo, soprattutto quelli di corto raggio, potrebbero essere evitati. Ogni viaggiatore dovrebbe domandarsi se è realmente necessario prendere l’aereo. Sicuramente, le compagnie low cost e i prezzi quasi sempre più alti dei treni, rendono la scelta dei passeggeri unilaterale. L’aereo è quasi sempre l’opzione più economica ma, soprattutto, la più veloce.

I viaggi in aereo possono essere una minaccia per l’ambiente: i viaggi in aereo in America

Il 12% degli americani che fanno più di 6 viaggi andata e ritorno ogni anno sono responsabili dei due terzi di tutto il traffico aereo americano. Facendo qualche calcolo veloce se tutti viaggiassero come questi frequent fliers americani, l’emissione globale di carbonio arriverebbe al 60%. Per fortuna, non tutti i viaggiatori americani usano l’aereo come mezzo di trasporto o, comunque, in generale non si spostano così tanto.

Comunque secondo alcuni studi, l’America è la nazione con il numero più alto di emissione di carbonio dovuta proprio ai viaggi per lavoro. Nel 2018, i voli partiti dagli aeroporti americani hanno emesso il 24% di CO2 globale. Al secondo posto c’erano gli aeroporti della Cina con il 13%. L’Inghilterra, invece, aveva come percentuale solo il 4%.

I viaggi in aereo posso essere una minaccia per l’ambiente A questo punto, la domanda sorge spontanea. Forse, allora, dovremmo tutti fare come Greta Thunberg e prendere mezzi di trasporto alternativi anche per arrivare in America? Voi lettori che cosa ne pensate?

Per qualsiasi problema con il vostro volo o bagaglio potete sempre fare affidamento su Flycare.

 

Author: Grazia Maietta
Amante dei viaggi, delle lingue e della moda, sognatrice e traduttrice. Italiana di nascita ma cittadina del mondo. Attualmente vivo e lavoro in Inghilterra. La mia passione più grande è viaggiare ma anche scrivere e scattare fotografie.

VERIFICA IL RISARCIMENTO
X