Le migliori compagnie aeree low cost del mondo

disastri aerei nella storia
Peggiori disastri aerei della storia
24 Gennaio 2019
il futuro dell'aviazione
Il futuro dell’aviazione
27 Gennaio 2019
Le migliori compagnie aeree

Volare a prezzi contenuti: dalla fine degli anni Ottanta è un concetto che è stato sdoganato e ampiamente rincorso, dopo che si è capito quanto si guadagna con prodotti a prezzi estremamente accessibili. Già, ma a chi rivolgersi? Ecco la lista delle migliori low cost aggiornata all’anno che è appena finito, il 2018.

Viaggiare ben informati, e ben coccolati

Dobbiamo ringraziare il sito web Skytrax – il principale per quanto riguarda l’aviazione civile – per il fatto che sappiamo quali sono, all’incirca, le migliori compagnie low cost con cui volare. E sempre lo stesso sito, ha indicato AirAsia come migliore compagnia low cost, dandogli la corona per l’ottavo anno consecutivo.

AirAsia, che ha base a Sepang, in Malaysia, ha ricevuto diversi premi per la qualità del suo servizio, che la continua a rendere la migliore compagnia aerea a basso costo intutto il mondo.

La sua filosofia è “Prezzo basso non vuol dire bassa qualità”, e l’intera politica aziendale è volta al continuo miglioramento dei suoi servizi e della sua stessa qualità, per rendere i clienti sempre lieti e contenti di viaggiare con loro.

Comunque, nel dettaglio, la classifica di Skytrax si basa sui feedback di 19,2 milioni di passeggeri provenienti da 104 nazioni. Il sondaggio ha coinvolto 280 aziende del settore e comprendeva 41 parametri, tra cui le procedure d’imbarco, il comfort dei sedili, la qualità del servizio.

Come detto, quindi, AirAsia è al primo posto. Vediamo chi si è posizionato dietro di lei!

Azul Brazilian Airlines

Questa compagnia è l’ultima fatica aerea dell’imprenditore-genio David Neeleman, che ha fondato anche WestJet e JetBlue. Questa azienda ha base a San Paolo, in Brasile, e ha a disposizione nuovi Airbus, ATR e Embraer svolgendo servizio prettamente nei voli interni del Brasile.

Tuttavia, recentemente ha timidamente approcciato il suolo americano ed europeo, con qualche destinazione limitata. La Azul Brazilian Airlines è in questa top ten delle migliori compagnie, ma ha anche vinto il premio Best Low-Cost Airline in South America e il Best Airline Staff in South America.

Jetstar Asia

Questa compagnia è nata nel 2004 ed è una sussidiaria di Jetstar Airways “residente” a Singapore. Jetstar Airways è, a sua volta, il ramo economico del gruppo australiano Qantas Group.

La compagnia di Singapore ha a sua disposizione una flotta piuttosto piccola di Airbus A320 e le sue destinazioni si concentrano nell’Asia sudorientale. La quasi totalità dei passeggeri che hanno partecipato al sondaggio di Skytrax ha lodato la compagnia per il personale di terra e per la convenienza dei suoi biglietti.

IndiGo

IndiGo è invece la compagnia che ha sede a New Delhi, la capitale dell’India, e ha visto il suo primo volo nel 2006. In pochissimo tempo è divenuta una delle principali low cost asiatiche.

L’azienda gode di una flotta di velivoli nuovi, con più di 100 Airbus A320 e in generale più di 400 Airbus, che la rendono la compagnia con la crescita più rapida in quella regione. Tra le lodi ci sono l’eccellente servizio di bordo e, anche in questo caso, la convenienza dei suoi voli.

Ha un premio che ottiene da 7 anni consecutivi: il  Best Low-Cost Airline in Central Asia/India.

WestJet

Nata nel 1996, da quell’anno la compagnia aerea WestJet si è sviluppata al punto che oggi è la seconda compagnia aerea del Canada. Ha sede a Calgary ed è stata creata da un progetto del già citato David Neeleman, fondatore della Azul Brazilian Airlines (che abbiamo già visto) e di JetBlue.

WestJet ha a sua disposizione una flotta di più di 100 Boeing e copre più di 100 destinazioni tra America Settentrionale e zona dei Caraibi.

AirAsia X

AirAsia X è invece una compagnia aerea a lunga percorrenza, sussidiaria della gigantesca compagnia low cost malaysiana AirAsia, che abbiamo già conosciuto. Conta una flotta di Airbus A330 e Airbus A300 e ha cabine premium o economy.

Opera solamente in Asia, e ha vinto i premi sempre Skytrax World’s Best Low Cost Airline Premium Cabin e World’s Best Low Cost Airline Premium Seat.

Jetstar Airways

Altra sussidiaria del mega-gruppo australiano Qantas Group, di cui fa parte anche Jetstar Asia, che del resto è una sussidiaria di JetStar Airways. Questa linea ha sede a Melbourne, Australia e ha una flotta comprendente gli Airbus A320 e i Boeing 787 Dreamliner.

Tra le lodi tessute nel sondaggio promosso da Skytrax c’è la qualità del servizio a bordo, la convenienza, il rapporto qualità-prezzo. Ha vinto per il quinto anno di seguito il premio Best Low Cost Airline in Autralia&Pacific.

EasyJet

Alla posizione numero 4 una compagnia che conosciamo bene, EasyJet. Al contrario dell’eterna rivale sempre al centro dei riflettori Ryanair (e non certo per buoni motivi), EasyJet ha un approccio low cost senza fronzoli che la rende una delle maggiori compagnie aeree low cost in tutto il mondo.

La sua flotta comprende più di 230 Airbus e copre addirittura 800 destinazioni in Europa. Le lodi nei suoi confronti riguardano il suo servizio e i prezzi decisamente accessibili.

Norwegian Airlines

Medaglia di bronzo per la compagnia scandinava (con base a Oslo, capitale della Norvegia) Norwegian Airlines.

Ha fatto molto parlare di sé quando ha introdotto i voli low cost dall’Europa a New York, ed è in generale una delle compagnie aeree più aggressive del mondo. Proprio la proposta del piano di voli transatlantici a basso costo sfruttando una sussidiaria irlandese ha fatto arrabbiare i competitors statunitensi.

La sua mossa, secondo i suoi avversari, le permette di aggirare le leggi sul lavoro norvegesi, usando l’Irlanda come bandiera di convenienza”. Norwegian Airlines ha respinto tutte le accuse e, comunque, il suo Amministratore Delegato, Bjørn Kjos, ha il merito di aver lanciato i primi voli trans-atlantici dagli Stati Uniti all’Europa a partire da solamente 69 dollari.

La compagnia è comunque molto apprezzata dai suoi utenti, e ha vinto per 4 anni di seguito l’ambito premio Best Low-Cost Airline in Europe. E ha anche vinto il premio World’s Best Long Haul Low-Cost Airline.

Virgin America

Secondo posto a livello mondiale di nuovo a lei, Virgin America, che si riconferma la migliore Low Cost in NordAmerica, e in generale la migliore compagnia aerea in tutto il continente.

La sua sede è a San Francisco, California, e ha stile e servizi di alta qualità che del resto ci si aspetta proprio dal brand Virginma a costi molto bassi e competitivi. Nel 2016 la compagnia è stata comprata per 2,6 miliardi di dollari da Alaska Airlines, ed è ovviamente ancora in atto una fase di transizione che cambierà la politica aziendale e il futuro stesso della compagnia aerea nordamericana.

AirAsia

E torniamo a lei, la vincitrice di cui si parlava ad inizio articolo. AirAsia per otto anni di fila ha vinto il World0s Best Low-Cost Airline grazie all’ottimo miracolo del team guidato dal CEO Tony Fernandes che ha trasformato in 15 anni una piccola compagnia aerea statale in bancarotta in un colosso multinazionale del settore aereo.

Ciò che i clienti lodano di AirAsia è l’attento servizio clienti, la gentilezza del personale di bordo e la proverbiale efficienza.