Tour dei laghi europei

Organizzare un viaggio in Islanda
Un viaggio in Islanda
14 Maggio 2019
Le spiagge più belle del mondo
Le spiagge più belle del mondo
20 Maggio 2019
Un viaggio tra i laghi europei

In Italia, in Europa è pieno di laghi, sempre belli, sempre incredibili da vedere. Non sono forse le mete più gettonate, perché si preferisce il mare e solo chi va in montagna a volte li inserisce nei suoi tour d’esplorazione. Eppure il lago è una delle cose più belle che la Natura ci ha regalato, per cui vi segnaliamo un tour di laghi europei da non perdere.

Il turismo dei laghi

Ci sono tanti tipi di turismo, tra cui anche il turismo lacuale e fluviale e cioè quello che guarda con interesse ai fiumi e i laghi. Un tipo di turismo che certo non si limita a viaggi itineranti lungo i fiumi sui battelli o giri in barca sul lago, perché è un tipo di turismo in grado di soddisfare tanti bisogni ed esigenze, e che include altri turismi come quello naturalistico, enogastronomico, sportivo e culturale.

Andare in vacanza in località lacustri e/o fluviali dà la possibilità di stare immersi nella natura, scoprendo borghi sorti sugli specchi d’acqua o sui letti dei fiumi, o anche esplorando un centro urbano in maniera diversa, cioè da un’imbarcazione sul fiume che lo attraversa; o ancora provare le specialità gastronomiche tipiche, e fare sport acquatici.

Come vedete, è un turismo estremamente vario e variopinto. Per questo ora vi porteremo in giro tra i laghi e i fiumi del continente europeo.

Il Danubio tra il lago di Schwarzee e quello di Neusiedl – Austria

Se si pensa all’Austria vengono in mente i boschi verdi e i pascoli. Ma il fatto che l’Austria odierna non affacci più sul mare (un tempo l’Impero Austriaco arrivava fino al Mediterraneo, e noi italiani lo sappiamo bene) non significa che l’Austria sia priva del blu acqueo in ogni sfumatura.

Non quella del mare, ma quella dei fiumi di cui il territorio è pieno, e quella di torrenti, cascate e laghi che scendono dalle Alpi. Se poi pensiamo a Kitzbühel la cosa che viene in mente è il ghiaccio, la neve: ma qui c’è anche il lago di Schwarzee, tra i più belli di tutte le Alpi e che è balneabile e pieno di fanghi.

Insomma un lago la cui immersione è un toccasana per la nostra pelle e per i nostro capelli. Un lago che unisce il nuoto, alla natura e al benessere, alla bellezza e al relax. Da qui passiamo a uno dei fiumi più lunghi, grandi, romantici e celebri d’Europa: il Danubio, celebrato dall’arte in ogni sua forma e che da tempi immemori è un’importantissima via di comunicazione.

Noi vi indichiamo come destinazione per ammirarlo la Bassa Austria, Schwechat, dove c’è anche l’Aeroporto Internazionale di Vienna. Vienna che da lì dista 20 minuti, mentre sempre da Schwechat servono 40 minuti per arrivare al Lago di Neusiedl adatto a chi ama lo sport e le immersioni nella natura.

Lago di Garda – Italia

Il nostro Paese è pieno di laghi, il più celebre dei quali è forse il Lago di Como o più in generale i tre grandi laghi alpini nel Nord Italia (tutti e 3 praticamente in Lombardia, due dei quali al confine con Piemonte – Lago Maggiore – e Veneto e Trentino – Lago di Garda).

Noi vogliamo parlarvi del Lago di Garda, il più grande lago dello Stivale caratterizzato da un clima mite e acque più azzurre rispetto agli altri due, e che sembra quasi un mare che si trova tra le Alpi e la Pianura Padana.

Ci sono infatti palme, olivi, viti e oleandri che si uniscono a dei porticcioli, a lidi, a borghi senza tempo e anche a città di dimensioni importanti, nonché a riserve naturali. Il lago di Garda è quindi una location indicata per tanti tipi di vacanzieri: da coloro che cercano immersioni nella Natura a coloro che sono appassionati di sport, fino a chi vuole qualcosa di più storico-culturale.

Rimanete poi aggiornati su Garda By Lake, ovvero percorsi ciclabili e ciclopedonali in parte già completati lungo il lago e che alla fine dei lavori costituiranno 140km di percorso unico lungo tutto il lago.

Il fiume Reno tra il lago di Lemano, Lugano, Stelli e St. Moritz – Svizzera

La Svizzera è la nazione delle Alpi, e anche qui l’acqua domina le scene perché si contano addirittura più di 7000 laghi, 120 ghiacciai e 65mila chilometri tra ruscelli, cascate e fiumi. La maggior parte delle città elvetiche sorge su fiumi su laghi, che in Estate vengono animati da festival musicali, artistici, culturali e da attività sportive.

Come avviene a Montreux, sul lago di Lemano o lago di Ginevra, dove ogni anno d’estate si tiene il Montreux Jazz Festival. Sullo stesso lago c’è anche Losanna, la sede del Comitato Olimpico Internazionale, Capitale Olimpica dal 1994. Diventa quindi scontato visitare il Museo Olimpico.

Ma ci sono anche Lugano e il suo omonimo Lago, che rappresentano il terzo luogo più importante della Nazione a livello economico. Lugano è poi una città piena di parchi, di giardini fioriti, di ville e di chiesette.

Famose in Svizzera sono anche Zermatt e St.Moritz, celebri località sciistiche ma anch’esse piene di blu acquatico. A St. Moritz c’è infatti il lago che prende il suo nome e che è il punto inziale di un tour acquatico che tocca tutta l’Engadina.

Zermatt è invece vicina ai laghi Stelli, Grindjisee e Grünsee. Per non parlare del fiume Reno, un altro dei fiumi più grandi e lunghi del Continente. Qui, sul confine con Francia e Germania, sorge Basilea, terza città elvetica dopo Zurigo e Ginevra.

Potete farvi una crociera di due orette sul Reno, per ammirare il centro storico della città da un’inedita posizione, e anche il Duomo, le mura, il porto. D’Estate nel Reno si può fare il bagno in dei piccoli stabilimenti balneari, i Badhysli.

Il fiume Lech e i laghi Weißensee, Tegernsee e Hopfensee – Germania

Finiamo il nostro tour dei laghi (e dei fiumi) europei in Germania, anzi in Baviera. Anche qui siamo in un luogo privo di sbocchi sul mare ma pieno d’acqua, visto che ci sono 1600 laghi, laghetti e addirittura 100.000 km di fiumi, fiumiciattoli e torrenti.

La città più “alta” della Baviera è Füssen, tappa finale della Strada Romantica (Romantische Strasse) e che sorge vicino al famosissimo Castello di Neuschwanstein, che fu costruito dal Principe Ludovico II di Baviera, e che ha ispirato il castello di Disney.

Cornice della città sono più di dieci laghi, che in inverno diventano delle piste di pattinaggio naturali, estremamente suggestive e amatissime dagli sportivi. In tal senso sono ottimi sia per il pattinaggio ma anche per l’hockey amatoriale, i due laghi Hopfensee e Weißensee.

Tradizione di Füssen ogni crepuscolo di Capodanno è che dei nuotatori muniti di fiaccole e muta di neoprene si immergono nell’acqua freddissima del fiume Lech per accogliere il nuovo anno ammirando la città vecchia.

Nella città scorre proprio il fiume Lech, su cui è stata creata una diga che ha dato vita al lago artificiale Forggensee. E sempre vicino alla città c’è la Lechfall, cascata di 12 metri.

Concludiamo con Rottach-Egern, una piccola cittadina che sorge sul lago Tegernsee e che è contraddistinta da vita, eleganza e stile. Chi ama le attività all’aria aperta amerà anche questo luogo incantevole della Germania meridionale.