KLM rifiuta di pagare l’alloggio ai passeggeri dopo un volo cancellato

Tutte le compagnie aeree hanno il dovere di pagare l’alloggio ai passeggeri dopo aver cancellato un volo. Qualche settimana fa la compagnia aerea KLM si rifiuta di prenotare l’alloggio ai passeggeri rimasti bloccati all’aeroporto di Schiphol dicendo che non è una cosa che possono fare. Vediamo nei dettagli come è andata la vicenda.

KLM rifiuta di pagare l’alloggio ai passeggeri: “non possiamo farlo” afferma la compagnia

Inizialmente la compagnia olandese KLM annuncia un ritardo per il volo serale Amsterdam-Manchester. Successivamente, dice ai passeggeri di dover cancellare il volo a causa di poco equipaggio disponibile. Tutti i passeggeri sono costretti a dover rimandare la loro partenza al giorno dopo. In questi casi i Diritti europei dei passeggeri affermano che la compagnia aerea deve occuparsi della prenotazione dell’alloggio per la notte e di sistemare i passeggeri su voli alternativi per il giorno dopo. Inoltre, deve anche fornire cibo e bevande fino alla nuova partenza.

KLM ha fatto tutto tranne quello che avrebbe dovuto. Dopo un po’ di attesa hanno dato ai passeggeri rimasti bloccati all’aeroporto di Schiphol una bottiglia d’acqua, una barretta di cioccolato e una lettera. Nella lettera KLM si scusava del disagio dicendo che non gli era permesso prenotare camere in hotel nelle vicinanze lasciando istruzioni e siti internet su cui poter prenotare un alloggio per la notte.

KLM rifiuta di pagare l’alloggio ai passeggeri dopo un volo cancellato

KLM rifiuta di pagare l’alloggio ai passeggeri: la storia di giovani ragazzi costretti a rimanere in aeroporto

Tra i passeggeri vi era anche un gruppo di giovani ragazzi alle prese con la loro prima esperienza di viaggio da soli senza i genitori. La lettera di KLM li ha spiaziati. Sono rimasti con un’unica soluzione: passare la notte in aeroporto. Una ragazza ha chiamato la madre la quale ha cercato di rintracciare la compagnia aerea più volte, senza però ricevere alcuna risposta. La madre della ragazza in questione è riuscita a prenotare un hotel nelle vicinanze dell’aeroporto pagando un prezzo molto alto.

Quando il giorno dopo i passeggeri hanno reclamato contro KLM, la compagnia aerea ha risposto che non dovevano fornire nessun rimborso. hanno affermato che l’aereo non è potuto partire per problemi metereologici: c’era troppo vento. Tutti i passeggeri rimasti bloccati in aeroporto hanno confermato che, la sera precedente, la compagnia aerea aveva affermato che il volo era stato cancellato a causa di poco equipaggio disponibile. Inoltre, la compagnia aerea olandese si è anche vantata di avere un ottimo customer service in quanto ha fornito informazioni su come prenotare una stanza in albergo ai suoi passeggeri.

Se avete problemi di questo tipo con il vostro volo potete sempre fare affidamento su Flycare.