Viaggiare con i neonati: tutti quello che c’è da sapere per volare sicuri

Prima di intraprendere un viaggio in aereo con un bambino piccolo è meglio informarsi ed essere pronti a tutto. In questo post scoprirete tutto quello che c’è da sapere per volare sicuri con i neonati ed i più piccoli.

Documenti necessari per volare con i neonati

Per tutti i viaggi sul suolo italiano basta la carta di identità che si richiede alla nascita ed è valida fino ai tre anni di vita. Per viaggiare in Europa è necessaria la carta di identità valida per l’espatrio, un lasciapassare contestuale di nascita e cittadinanza. La cosa migliore da fare è fornirsi di un passaporto valido in tutta Europa e nel resto del mondo.

I documenti vengono richiesti al Comune di residenza. Se si ha bisogno di un visto in particolare bisogna sempre fare riferimento alle ambasciate dei paesi specifici.

Regole delle compagnie aeree per volare con i neonati

Ogni volta che si viaggia con i più piccoli bisogna sempre far riferimento alle regole previste dalle compagnie aeree. Solitamente fino a due anni di età i bambini non pagano il biglietto ma solo le tasse. Viaggiano in braccio alla mamma o al papà con una cintura attaccata alla loro e per i viaggi più lunghi ci sono anche attrezzature specifiche come il baby coat (culla per aerei) e l’infant seat (seggiolino da aereo).

Ryanair consente il viaggio ai neonati dagli 8 giorni ai 23 mesi. Durante la prenotazione si deve specificare la presenza a bordo del neonato. Per maggiori dettagli, leggi qui le regole Ryanair per viaggiare con un neonato.

Easyjet consente il viaggio ai neonati dai 14 giorni di vita ai 2 anni ed è sempre previsto il priority boarding fino a 5 anni. Easyjet offre anche snack e giochi per i bambini più grandi. Per maggiori dettagli, leggi qui le regole Easyjet per viaggiare con un neonato.

Volotea consente il volo a partire dai 7 giorni fino ai 23 mesi di età in braccio alla mamma o al papà. Inoltre, per ogni bambino, potrai portare con te senza costi aggiuntivi due bagagli o attrezzature per bambini. Particolarità di Volotea è il diploma dell’aria. Cioè un certificato rilasciato al bambino che attesta il suo primo volo aereo. Leggi tutte le regole qui

Con Alitalia le regole sono più o meno le stesse. Fino a due anni il bambino paga la tariffa infant in braccio al genitore o su sedile omologato pagando la tariffa Child. Con la tariffa infant hanno diritto ad un bagaglio di 10 kg.

Viaggiare con i neonati: tutti quello che c’è da sapere per volare sicuri

Cosa è consentito portare quando si vola con i più piccoli?

Con la compagnia Ryanair è possibile portare due attrezzature per bambino come passeggino e car seat. L’uso del passeggino è consentito fino alle scale dell’aereo. Con un pagamento supplementare é possibile anche imbarcare altre attrezzature.

Con Easyjet le regole sono le stesse. Il bagaglio da stiva costa quanto quello per gli adulti.

Quando volate con i piú piccoli ricordate che molte compagnie aeree non permettono di fare il check-in online.

Qualche precauzione da prendere quando si vola con i più piccoli

Uno dei problemi principali quando si vola con i più piccoli è il possibile fastidio alle orecchie in fase di decollo e atterraggio. Utilizzare il ciuccio o fargli bere latte o acqua può aiutare. Quando si tratta di neonati l’utilizzo della fascia da parte dei genitori può essere d’aiuto. Cercate di portare nel bagaglio a mano tutto il necessario per cambiarlo ed intrattenerlo.

Qualunque sia il problema con il vostro volo, anche quando viaggiate con i più piccoli, potete sempre fare affidamento su Flycare.

x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto