Compagnie low cost e le sei tasse occulte da tenere d’occhio

Le compagnie low cost riescono a mantenere i prezzi dei loro biglietti molto bassi grazie ai clienti più sbadati e alle sei ‘tasse occulte’ di cui non tutti sono a conoscenza. Vediamo quali sono e come poter evitare di pagare degli extra quando si viaggia con le compagnie low cost.

Le prime tre tasse occulte delle compagnie low cost: check-in a pagamento, cambio di nominativo  e bagagli sovrappeso

Le compagnie low cost in questione di cui parleremo sono Ryanair, EasyJet e Wizz Air. Si sa che con tutte le compagnie low cost il tempo per fare il check-in online, senza doverlo pagare, è limitato. Da giugno con Ryanair è possibile farlo solo a partire da due giorni prima della partenza. Con tutte e tre le compagnie low cost solo chi compra un posto riservato può effettuare il check-in in anticipo. Mentre, fare il check-in in aeroporto ha un costo che va dai 40 euro in su. Per chi non usa l’app e deve ristampare la carta di imbarco può arrivare a pagare fino a 15 euro. La strategia delle compagnie aeree di cambiare spesso le regole è proprio finalizzata ad addebitare costi ulteriori ai passeggeri più sbadati.

Per cambiare nominativo Ryanair non perdona. Si ha un tempo di 24 ore per cambiare il nome anche se si tratta di un solo carattere del nome inserito al momento della prenotazione. Dopo il costo sarà di circa 120 euro. Wizz Air è più flessibile ma solo se si tratta di un massimo di tre caratteri sbagliati. EasyJet permette il cambio del nome se mancano più di 60 giorni. Se manca meno bisogna pagare circa 50 euro.

Quando si viaggia con le compagnie low cost il bagaglio può diventare un problema. Imbarcare un bagaglio costa e dipende dai chili che si vogliono trasportare. Ricordatevi che ogni chilo in più bisogna pagarlo al momento dell’imbarco. Con Ryanair sono 11 euro per ogni chilo in più. Anche per EasyJet e WizzAir  valgono le stesse regole. Se si vuole imbarcare un bagaglio di 15 kg si arriva a pagare fino a 30 euro. Si possono imbarcare fino a tre bagagli di un peso complessivo di 60 kg.

Compagnie low cost e le sei tasse occulte da tenere d’occhio

Le altre tre tasse occulte delle compagnie low cost: cambio o cancellazione del volo, cibo e bevande e pagamento con carta di credito

Per il cambio del volo o la cancellazione del volo le regole sono più o meno le stesse per tutte le compagnie low cost. Ryanair permette solo il cambio della data o dell’ora. Per cancellare il volo ci sono dei costi aggiuntivi. Quando si cambia ora e data bisogna sempre considerare la differenza di prezzo tra i due voli e questo vale per tutte e tre le compagnie.

I prezzi a bordo per cibo e bevande sono sempre abbastanza elevati, ma sono tanti i viaggiatori che si lasciano trarre in inganno o sono presi dalla fame. A volte, inoltre, può capitare che acquistando il biglietto aereo con la carta di credito venga aggiunta una tassa in più. Ad esempio, Ryanair applica fino al 1.2% della transazione, soprattutto con carte di credito o di debito aziendali e per quelle emesse fuori dall’Unione Europea.

Per cancellazioni di voli o bagagli smarriti potete sempre fare affidamento su Flycare.

 

x

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi puoi modificare le tue impostazioni nel nostro Centro Privacy. Cliccando "Accetto", invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie.

Accetto